Blue Flower

 

Descrizione della Biblioteca

 

  1. Biblioteca: Nome biblioteca: BIBLIOTECA ERRANTE comune di VALLEFIORITA

  2. Ubicazione o Sede: VIA VERDI – PALAZZO EDUARDO

  3. Quando è stata istituita: 2013

  4. Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  5. Telefono: 0961. 919523

  6. Orari di apertura: tutti i giorni, dal Lunedì al Venerdì dalle 15 alle 19.30. (Durante il periodo estivo l’orario di chiusura viene in )prolungato

  7. Prestito/consultazione: Tutti i giorni

  8. Attività: La biblioteca oltre la consueta gestione organizza attività per la promozione della lettura e della scrittura durante tutto il corso dell’anno, in collaborazione con le associazioni e le istituzioni scolastiche e municipali presenti nel territorio. Partecipa alla fiera del Libro di Bologna e di Torino. Organizza attività per la promozione della lettura durante il Mese del Libro (Aprile/Maggio). Organizza corsi e laboratori per ragazzi e adulti. Organizza spettacoli teatrali. Organizza reading di letture e di poesia (in particolare la manifestazione “Lingua madre” per la valorizzazione della lingua calabrese e la manifestazione “Versi’Agosto”, giunta alla quinta edizione, con poeti provenienti dall’Italia e dall’estero. Partecipa alla realizzazione del festival “La Valle delle Storie” (nel 2015 giunto alla terza edizione), nel corso del quale si organizzano letture con scrittori provenienti dalle diverse Regioni italiane e che sono ospiti della Biblioteca. Organizza durante tutto l’anno, incontri con gli autori (gli ultimi in ordine di tempo sono stati Carmine Abate e Mimmo Gangemi).

  9. Descrizione delle caratteristiche della biblioteca: 

    tipologia dei volumi presenti: 5084 volumi inventariati - Sezioni: 
1. letteratura per l’infanzia:  377 in italiano e in lingua straniera (inglese e francese)  comprendono fiabe, leggende e racconti per bambini e ragazzi; 
 2. letteratura calabrese: 186 tra letteratura e saggistica calabrese tra cui testi su Vallefiorita e Comuni del comprensorio (Amaroni, Palermiti, ecc.);
 3. poesia: 352 volumi tra poesia italiana e straniera (contemporanei e classici);
 4. letteratura: 2332 italiana e straniera , classici e contemporanei pubblicati (otradotti) in italiano;
 5. letteratura:  72 classica e contemporanea, pubblicazioni in lingua originale (inseriti in altro catalogo: 72 volumi tra classici in greco, latino, e letteratura in inglese, tedesco e francese e spagnolo);
 6. saggistica: 1701 tra cui arte 309, politica 124, storia 223, scienze 153,psicologia 141, geografia 32, religione 198, filosofia 121, ecc. ;
 7. strumenti didattici: 136 tra cui dizionari 16, vocabolari 40 , enciclopedie 80
 8. testi scolastici:  non rientrano tra i volumi inventariati ma costituiscono una sezione a parte, I testi sono messi a disposizione di ragazzi italiani e stranieri della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado con difficoltà nell’apprendimento o con necessità di migliorare la conoscenza della lingua italiana;
 9. donazioni:  Ogni anno la biblioteca organizza una giornata in piazza, in occasione del maggio dei libri, per la raccolta di libri che verranno donati alla biblioteca. Nel 2015 sono stati raccolti/donati circa 600 libri.

 

 

La Biblioteca Errante

Il primo nucleo della Biblioteca nasce a Vallefiorita, un piccolo comune calabrese a rischio mafioso, nei primi anni ’80.

Negli anni ’90 la biblioteca comunale cessa di funzionare a causa delle difficoltà di gestione e della mancanza di personale. In questi ultimi anni un gruppo di volontari costituisce la Biblioteca Errante che, non avendo ancora una sede stabile, inizia ad operare promuovendo la lettura nelle piazze e nelle vie del paese e organizzando incontri nelle scuole, nelle case anziani, nei luoghi pubblici. Nell’agosto del 2013 viene inaugurata la sede della Biblioteca Errante che, dal mese di ottobre,diventa operativa come centro di aggregazione sociale e culturale soprattutto per i bambini, i ragazzi ed i giovani. Dal mese di gennaio 2014 l’Associazione Terra di Mezzo di Vallefiorita gestisce direttamente la Biblioteca Errante e ne garantisce il funzionamento. Alla Biblioteca Errante si consociano delle biblioteche private che mettono a disposizione il loro patrimonio librario e partecipano alle iniziative di promozione culturale e sociale.

I membri dell’associazione di promozione sociale e culturale “Terra di Mezzo” sono esperti di consolidata esperienza nel campo dell'istruzione, dell'educazione, della ricerca sociale, nei settori artistico, musicale e letterario; nel campo dell'archeologia. Hanno pubblicato libri e ricerche; organizzano eventi culturali e artistici, incontri, convegni, seminari; promuovono e realizzano spettacoli, mostre d’arte, video; programmano ricerche scientifiche sul territorio (prospezioni, scavi archeologici, produzione di rapporti annuali, di elaborati scientifici e di pubblicazioni); promuovono la scrittura e la lettura anche in relazione con le istituzioni scolastiche e gli altri soggetti operanti nel campo dell'istruzione formale e non formale; realizzano progetti e azioni per assicurare la fruizione del diritto allo studio per tutti i cittadini, anche attraverso specifiche attività di formazione ed orientamento indirizzate a minori e giovani in particolare condizioni di disagio o svantaggio. Alcuni membri hanno partecipato a progetti promossi dalla comunità europea (ad es. giovani per l'Europa ed il programma Daphne). L'associazione ha partecipato a vari progetti Europei anche in qualità di capofila (es. il progetto A Common History) di Erasmus+ del 2014 ed i progetti Culture and Diversity for Europe (luglio 2015), Dance (agosto 2015Arts and Crafts (ottobre 2015),), In search of lost tastes (dicembre 2015) sempre di Erasmus + maturando una importante esperienza nella conduzione dei progetti. Sono inoltre presenti competenze specifiche (medici, sociologi, psicologi, insegnanti, scrittori, archeologi, artigiani e artisti) che saranno disponibili per l'attuazione del progetto con particolare riferimento non solo nella realizzazione della fase di strutturazione ed organizzazione dei materiali specifici per le attività ma anche nell'elaborazione di strategie di mediazione culturale tese all'avvicinamento ed alla reciproca comprensione nella differenza culturale (oltre che economica e sociale) dei partecipanti.

 

 

Obiettivo

La Biblioteca Errante si prefigge l’obiettivo di far avvicinare alla lettura ed alla scrittura, e di far partecipare attivamente alle attività di promozione culturale, il più alto numero di persone di ogni fascia di età.

In generale l’azione della biblioteca si inscrive nel percorso di ricerca della produzione e della promozione culturale ed artistica, intesa come strategia per intervenire sugli squilibri socio-culturali presenti nel territorio e nel comprensorio di riferimento.

L'idea di base è l’ampliamento, la riqualificazione, il miglioramento degli spazi di convivialità e socialità anche attraverso l'uso collettivo e condiviso della strumentazione elettronica con particolare riferimento ai ragazzi a rischio di dispersione scolastica. Lo scopo è quello di estendere il principio di solidarietà e rafforzare il concetto di comunità attraverso azioni quotidiane a favore dell'intera collettività e del contesto sociale di appartenenza.



Attività

 

  1. Letture animate nelle piazze e nelle scuole;

  2. Incontri con autori con particolare riferimento alla produzione letteraria, poetica, di fiabe e racconti per ragazzi, di autori e autrici calabresi;

  3. Laboratori di lettura e scrittura creativa rivolti, in particolar modo, ai bambini ed ai ragazzi del territorio;

  4. Raccolta di fiabe, racconti, storie presenti nella tradizione orale con particolare riferimento agli anziani che vivono nel comprensorio;

  5. Ampliamento della dotazione libraria della biblioteca anche attraverso la donazione di libri da parte degli abitanti;

  6. Realizzazione di testi per bambini (fiabe e filastrocche) realizzati dai bambini frequentanti la biblioteca e di una raccolta di racconti, leggende e storie locali

  7. Laboratori per lo sviluppo della manualità artistica rivolti in particolar modo ai ragazzi.

  8. Laboratori e workshop teatrali, di musica e di arte